• Simone Avsim

Sarri: “La squadra ha dimostrato di avere voglia”

La conferenza stampa di Maurizio Sarri post Juventus-Milan 1-0, 10.11.2019

Foto: @juventustv su Twitter

Sarri: “Paulo Dybala ha avuto anche lui un problema durante la settimana, un problema gastrointestinale alla vigilia della partita di Champions. È uscito un po’ debilitato. Solo da ieri l’ho visto in condizioni di netto miglioramento. Avevo dubbi sulla sua tenuta per 90 minuti come avevo dubbi sulla tenuta per 90 minuti da parte di Cristiano, perché Cristiano negli ultimi 20-25 giorni con questo problemino che lo sta condizionando tantissimo non riesce ad allenarsi con continuità. Quindi ho preventivato fin da stamattina che molto probabilmente lì saremmo dovuti andare a un part-time per tutti e due i giocatori. Douglas Costa è un giocatore in crescita che ancora non ha ritrovato il top della condizione, ma è in crescita. È chiaro che nei finali di partita quando le squadre sono un po’ più stanche è uno che può fare la differenza. Visto l’andamento della partita li ho sparati nell’ultima mezz’ora tutti e due”.

“Speriamo di vincere con più gol di scarto in futuro. In questo momento di vittorie semplici ce ne sono poche per tutti, escluso qualche eccezione di qualche singola gara. Vedo che il campionato sta proponendo partite toste, difficili anche per due squadre per cui apparentemente sembra facile, perché se guardi le squadre che sono state in Europa hanno gli stessi punti della Juventus dell’Inter a parità di partite, però sono punti tutti fino a questo momento sofferti. Noi speriamo di crescere e di soffrire meno. Stasera abbiamo avuto dei problemi a livello di qualità nella fase di impostazione, abbiamo aspettato tanto soprattutto nel primo tempo, abbiamo perso palloni banali, però bisogna anche dire che stasera la squadra ha dato la dimostrazione di carattere, di voglia, di spirito di sacrificio non indifferente. È questo l’aspetto positivo della serata”.

“Non so se Ronaldo è andato via prima del triplice fischio. Nello spogliatoio dei ragazzi non sono entrato dopo la partita, non lo so. Ronaldo bisogna ringraziarlo perché si è messo a disposizione, perché tanti nelle stesse condizioni stamani avrebbero fatto un passo indietro. Lui si è messo a disposizione e ha giocato. La sensazione era che il ragazzo era un po’ in difficoltà e siamo andati alla sostituzione. Se lui si arrabbia per una sostituzione dopo tutto quello che ha vinto a me fa molto piacere, perché significa che la testa è ancora pienamente coinvolta e vuole dare una mano alla squadra a tutti i costi. Io quando un giocatore che sostituisco esce con un minimo di giramento a me piace, io sarei molto più preoccupato del contrario, vuol dire che li togli dal campo e per loro è uguale, quello mi preoccuperebbe. E in più c’è da considerare che ha fatto un sacrificio per essere a disposizione, questo è ancora più motivo di arrabbiatura se vedi la situazione da parte sua, però alla base bisogna ringraziarlo, io, la società e i compagni, perché tanti giocatori in queste condizioni non avrebbero giocato”.

“Io non ricordo quando ha preso il colpo in allenamento, ma mi sembra il giorno dopo Lecce o due giorni dopo. Da allora al di là del piccolo dolore che ha al ginocchio ha più problemi d’appoggio nel senso che variando gli appoggi se forza un allenamento e forza una partita gli vengono fuori dei problemi: collaterali, adduttori, polpacci, contratturine. Quindi la problematica in questo momento è non solo la partita ma è anche dare un minimo di continuità agli allenamenti. La decisione di farli giocare part-time è perché tutti e due non erano in condizioni straordinarie”.

“Ronaldo ha preso un colpo in allenamento e aveva un ematoma sul collaterale interno, mi sembra il ginocchio destro, ricordandomi le immagini in allenamento quando si fascia il ginocchio mi sembra il destro. Ma non è un problema enorme perché non ha fatto né distorsioni o nulla del genere, si è solo formato un ematoma all’altezza del collaterale interno. Il problema è più il collaterale perché appoggiando un po’ male riesce ad allenarsi in maniera non continua, non con una intensità forte, ma non è un problema preoccupante, è un piccolo problema che lo sta un po’ condizionando negli allenamenti”.

“Non so se Ronaldo ha lasciato lo stadio prima, io ho fatto i complimenti ai ragazzi tra la porta mia e quella dello spogliatoio dei giocatori, poi nello spogliatoio dei giocatori non sono neanche entrato. Se è vero quello che dite è un problema da risolvere con i propri compagni di squadra, quindi ci sarà una discussione con i propri compagni di squadra, gli diranno le loro impressioni. Ma se sia vero o no questo io ancora non lo so”.

“Tra primo e secondo tempo siamo rientrati in ritardo perché ci hanno chiamato nel momento in cui siamo entrati, il campanello nello spogliatoio appena ha suonato noi siamo rientrati in campo, forse un problema tecnico”.

“Matuidi lo stanno portando al JMedical per dei controlli, perché ha preso, non si ricorda neanche di averlo preso, i medici sospettano che abbia preso un colpo al costato e vogliono accertarsi del danno, perché la sensazione è che potrebbe avere anche una piccola fratturrina a una costola. Vediamo il controllo che viene fatto in questo momento e vediamo poi se partirà per la nazionale o meno. Il dottore mi ha detto che lo stavano portando al JMedical”.

“Io penso che Bernardeschi è un ragazzo che ha qualità straordinarie e molto probabilmente fa arrabbiare perché non sempre tira fuori quelle qualità tecniche che si intravedono in lui e che si pretenderebbe tutti di vedere con continuità da parte sua. Questo è l’aspetto negativo di Bernardeschi in questo momento. Poi c’è l’aspetto positivo che è un ragazzo che nell’interpretazione di quel ruolo ha una partecipazione alla fase difensiva e un’intensità tale che ci consente di reggere un modulo che altrimenti faremmo fatica a reggere con un trequartista più classico”.

#mauriziosarri #sarri #juventusmilan #conferenzastampa #juvemilan #juvemilan10 #tatticasarri #juventusmilan10 #sarritattica #tatticajuventus #ronaldo #conferenzastampasarri #tatticajuve #sarritactics #bernardeschi #dybala #sarriconferenzastampa

0 visualizzazioni

©2020 by Avsim. Proudly created with Wix.com