• Simone Avsim

Sarri: “Abbiamo concesso troppe ripartenze”

La conferenza stampa di Maurizio Sarri post Lokomotiv Mosca-Juventus 1-2, 06.11.2019

Foto: @juventustv su Twitter

Sarri: “La sostituzione di Ronaldo è stata fatta per timore che il ragazzo si facesse male, perché da qualche giorno ha un leggero affaticamento a un adduttore e già alla fine del primo tempo era anche lui un po’ preoccupato. Poi l’ho visto in due o tre accelerazioni che la corsa non era più fluida come prima e quindi prima che andasse incontro a problemi più gravi ho preferito andare alla sostituzione. Douglas Costa è un giocatore molto importante, non è ancora al massimo della condizione fisica, non ha ancora le accelerazioni brucianti che aveva prima dell’infortunio. Il gol è stato più una mostruosità di bravura tecnica, mi sembra che lo scambio nello stretto con un partecipazione di Higuain abbia messo in risalto le doti di questo ragazzo, che sono doti straordinarie. Né lui né Ramsey in questo momento hanno 90 minuti nelle gambe e abbiamo preferito la soluzione di alternarli, abbiamo dato un turno di riposo completo a Bernardeschi. Ha fatto un numero che gli appartiene, però penso che per continuità di azione abbia ancora tanti margini di miglioramento, che chiaramente troverà con il lavoro”.

“Oltre il risultato, la prestazione è importante perché non ci possiamo esporre ai rischi come stasera. Stasera dal punto di vista tecnico abbiamo sbagliato qualcosa di troppo, dal punto di vista tattico abbiamo sbagliato più ancora, perché la partita loro era palese: difesa bassa e ripartenze, e noi gli abbiamo concesso tantissime ripartenze. Quindi vuol dire che a livello di posizioni e distribuzione sotto la linea della palla nel momento in cui perdevamo palla eravamo messi male, eravamo messi talmente male che non riuscivamo mai a riaggredire la palla persa e concedevamo lo spazio di ripartenza agli avversari. Al di là di giochisti e risultatisti che mi sembrano tutte cazzate sinceramente, perché poi alla lunga penso che chi gioca bene vince. È sotto l’aspetto tattico che bisogna fare dei miglioramenti rispetto alla partita di stasera, in più ci abbiamo messo anche qualche errore tecnico di troppo in fase di impostazione sicuramente. Abbiamo le responsabilità anche noi dello staff, perché probabilmente abbiamo cambiato troppo rispetto alle ultime partite. C’era qualche piccolo segnale di stanchezza in squadra per cui siamo andati a questa soluzione cambiandone 6 o 7. Non è mai semplice per chi va dentro. Dal punto di vista tattico, siccome io sono il responsabile tattico della squadra, dal punto di vista tattico non sono soddisfatto tantissimo”.

“Purtroppo ci sta succedendo spesso che dopo aver segnato abbiamo dei minuti di passività difensiva: questo è un problema perché a volte ci hanno ribaltato il risultato, a volte abbiamo rischiato. A Torino abbiamo rischiato 30 secondi dopo aver segnato. È un problema di cui stiamo parlando con i ragazzi, anche perché l’inerzia mentale in quel momento dovrebbe essere l’opposto: la squadra che dovrebbe andare in difficoltà è quella che subisce gol. Però noi molto probabilmente in conseguenza un gol fatto non esprimiamo quella determinazione, quella rabbia per mettere ancor più in apprensione gli avversari. Qualche momento di passività in fase difensiva ci viene fuori. Ci sono tante cose su cui dobbiamo migliorare, alcuni aspetti tattici: stasera abbiamo perso anche tante palle in costruzione in maniera anche abbastanza banale. Spunti di discussione e di miglioramento ce ne sono”.

“Ogni volta che perdevamo palla eravamo nel primo tempo molto aperti, troppo aperti con i centrocampisti, e quindi concedevamo spazi in larghezza. Nel secondo tempo avevamo troppi giocatori sopra la linea della palla e questo ci faceva ricevere molti palloni spalle alla porta e non ci dava la possibilità di andare sulla palla persa per evitare le ripartenze degli avversari. Abbiamo trovato una squadra che ripartiva anche piuttosto bene, però se l’atteggiamento nostro è questo si può andare in difficoltà contro chiunque, non solo contro la Lokomotiv”.

#sarri #conferenzastampa #lokomotivmoscajuventus #ramsey #douglascosta #tatticasarri #lokomotivjuventus #mauriziosarri #lokomotivmoscajuventus12 #sarritattica #tatticajuventus #higuain #conferenzastampasarri #championsleague #tatticajuve #sarritactics #sarriconferenzastampa #lokomotivjuve #lokomotivmosca

0 visualizzazioni

©2020 by Avsim. Proudly created with Wix.com