• Simone Avsim

Pirlo post Lazio-Juventus 1-1: "Le partite si vincono giocando fino alla fine"



La conferenza stampa di Andrea Pirlo post Lazio-Juventus 1-1, domenica 8 novembre 2020


Pirlo: "È un peccato perché avevamo in mano la partita. Abbiamo gestito bene tutte le situazioni, loro in tutta la partita non ci avevano mai tirato in porta e quindi non c'erano avvisaglie di pericoli. Peccato perché dovevamo gestire meglio gli ultimi 10 secondi, però i dettagli sono quelli che ti fanno vincere la partita".


"Non è colpa solo di Dybala ma di tutta la squadra, quando si prende gol non è colpa solo di un singolo ma di tutta la squadra, perché le partite si vincono da squadra e si perdono da squadra. Queste situazioni bisogna gestirle meglio, bisogna avere la voglia e la fame di raggiungere un risultato fino all'ultimo secondo".


"Mi è piaciuto come i ragazzi hanno interpretato la gara. Abbiamo fatto una buona gestione della partita e un buon gioco abbiamo sfruttato male qualche ripartenza, qualche quattro contro due che magari avrebbe potuto portare a qualche pressione più pericolosa".


"È più l'insoddisfazione per la gestione sbagliata degli ultimi 10 secondi, tutto sommato la gara era stata gestita bene. Purtroppo le partite si vincono giocando fino alla fine".


"Non stiamo guardando il distacco in campionato, guardiamo noi stessi, cerchiamo di migliorare partita dopo partita. Questa prestazione ci dà morale, sarebbero stati meglio i tre punti ma dobbiamo continuare a lavorare così".


"L'atteggiamento di Dybala non era sbagliato, è entrato volenteroso di voler aiutare la squadra. Purtroppo capita di non stare benissimo fisicamente come lui in questo periodo. Ha bisogno di lavorare, di giocare. Sicuramente vanno gestite meglio queste situazioni, soprattutto nel finale quando bisogna portare a casa la vittoria".


"Non ci siamo arroccati, loro hanno cominciato a buttare qualche pallone dentro l'area quindi è normale che ti devi abbassare. Loro hanno messo tanti giocatori offensivi, la pressione pian piano ti porta ad abbassarti. Non avevamo avuto pericoli fino all'ultimo secondo, quindi la squadra si era comportata bene".


"Non avevamo un assetto più prudente, ci è mancato a Chiesa la mattina, c'è mancato Chiellini ieri pomeriggio e Ramsey era infortunato. Un giocatore che potesse giocare in quella posizione bene come l'ha fatto oggi era Frabotta, che ha fatto una grandissima partita, però l'atteggiamento non è cambiato".

79 visualizzazioni

©2020 by Avsim. Proudly created with Wix.com