• Simone Avsim

Il fair play finanziario non è morto dopo l'assoluzione CAS del Manchester City ||| Avsim Zoom


La reazione generalizzata e diffusa all'assoluzione del Manchester City da parte del CAS relativamente al fair play finanziario è stata quella di decretarne la morte, come sistema che non riesce ad essere realmente efficace. In realtà, pur in attesa delle motivazioni della decisione da parte del tribunale arbitrale, emerge chiaramente come la mancata condanna sia dipesa da insufficienza di prove e prescrizione delle irregolarità contestate. Non è il FFP quindi a perdere dignità e credibilità, ma la UEFA, incapace di raccogliere adeguatamente le prove di presunte violazioni così gravi e di farlo nei tempi idonei.



2 visualizzazioni

©2020 by Avsim. Proudly created with Wix.com